Scrivere nella lingua dell'altro. La letteratura degli immigrati in Italia (1989-2007)

Daniele Comberiati

Research output: Book/ReportBook

Abstract

Dalla seconda metà degli anni Ottanta la conformazione della società italiana si è complessivamente trasformata. L'Italia da paese di emigrazione è diventata un paese di immigrazione. La letteratura scritta da immigrati è una delle testimonianze di tale cambiamento. L'autore esamina storicamente e sociologicamente i mutamenti dell'ultimo ventennio, delineandone le influenze sulla letteratura e sulla lingua italiana, ne mette in luce le correnti culturali principali e gli autori più rappresentativi, correla inoltre queste osservazioni agli studi postcoloniali e di genere, e traccia della letteratura italiana della migrazione le linee-guida e le prime conclusioni. Con tale lavoro l'autore risponde a domande oggi nodali per comprendere la genesi e il realizzarsi di questi radicali cambiamenti: che peso e visibilità ha quest'Italia multiculturale? Come si manifesta nella letteratura della migrazione? La letteratura contemporanea in che modo è stata influenzata dagli scrittori migranti? Questa radiografi a dell'Italia può proporsi come un paradigma europeo?
Original languageItalian
PublisherPeter Lang 
Number of pages291
Volume2
ISBN (Print)978-90-5201-597-2
Publication statusPublished - 28 Apr 2010

Publication series

NameDestini incrociati/Destins croisés

Keywords

  • migration studies
  • postcolonial studies

Cite this